Draghi vuole bloccare l’onesto Bonus 110%. Blocchiamo Draghi!

Attacco di Draghi all’onesto, ben fatto Bonus 110% sull’edilizia del MoVimento5Stelle nonostante generato per la prima volta nella storia politica italiana, all’’insegna della legalità, dell’onestà e con regole certe che obbligano all’onestà sgradita ai singoli truffatori e alla politica affarista.

Evidentemente Draghi (dittatore) vuole tornare all’antica regalando ai disonesti la possibilità di riprendere a fare carte false per intascare facilmente e impunemente finanziamenti pubblici. L’Italia onesta non deve permetterlo!

All’attacco di Draghi non c’è pertanto altra spiegazione, che quella di favorire i truffatori, giacché il Bonus 110% non solo funziona, ma piace agli italiani e agli imprenditori onesti e perbene che lo chiedono e sostengono a gran voce!

Una misura quella del Bonus 110% che punta a rendere efficienti e sicuri edifici e abitazioni, che sposa sostegno alle famiglie e attenzione alla sostenibilità, all’ecologia, al risparmio energetico e al rilancio dell’economia e del lavoro! Fatti questi conclamati e incontestabili!  

Draghi non ha dunque altro strumentale cavillo per opporsi al Bonus! Detto dall’onesto principe partenopeo Antonio De Curtis in arte l’immenso Totò: “Draghi non hai alcuna quisquilia, o pinzillacchera per opporti al Bonus, se non quella di favorire malavitosi e imbroglioni, giacché ci sono sanzioni salate per i farabutti che rilascino documenti falsi”. Ed è proprio questo (essere costretti all’onestà) che non piace ai Draghi, ai vari Meloni, Salvini, Berlusconi, La Russa, Gasparri e via dicendo.

Salvatore Cuozzo Ciaravolo

Lascio un commento