Coronavirus assassino? La Natura può, ma se violentata perde potere

Coronavirus assassino? Se ospiti in casa un assassino, non puoi meravigliarti che ti uccida. Tradotto, significa che se violenti la Natura inquinando e alimentandoti con cibo spazzatura-tossico-virulento, apri la porta del tuo sistema immunitario a ogni virus assassino e malanni. Vaccino: quale interesse farmaceutico? Pandemia faccendiera? Vaccini: si o no? Si: dieta naturale, unico vaccino e anti Covid-19! N.B. Articolo del nove aprile 2020 ripubblicato per persistente attualità

L’auspicio maggiore, è che questo Governo PD -M5S spenda i soldi comunitari in modo trasparente destinandoli a imprese oneste e mai cadendo nella trappola di politiche affariste.

Elogi e plausi vanno al Governo Conte, che ascoltando il mondo scientifico, sta facendo il possibile sulla pandemia. L’auspicio maggiore è quindi che il Governo inizi a occuparsi di alimentazione naturale antivirus e di stili di vita benefici. Conosciamo, la Fitoterapia (medicina naturale) su difese immunitarie priva di controindicazioni: la Salute con le piante.

Occorre urgentemente smettere di violentare la Natura che pur essendo una “Fatina Benevola” verso il genere umano, se violentata, ignorata, umiliata e inquinata, perde ogni potere salutare e curativo insito nei prodotti delle terre (frutta fresca e secca, piante, tuberi, radici, erbe) che contengono vere e proprie medicine naturali ignote ai più nonostante offerteci amorevolmente dal Creatore per farci vivere in salute.

Alimentarsi in modo naturale è dunque imprescindibile per mantenere o recuperare la Salute e vivere più a lungo, poiché significa purificare e disintossicare l’organismo, unico, efficace modo per chiudere la porta al presente e ai futuri virus.

Occorre pertanto tornare alla Natura. Ascoltarla. Rispettarla. Parlare semplice. I Media spendono fiumi di parole sul coronavirus assassino, ma ignorano la violenza sulla Natura generata da industrie alimentari intensive, colpevoli di produrre e propinare ai malcapitati consumatori, carni virulenti e vegetali alimenti tossici.

Gli stessi Media si riempiono la bocca consigliando “Stili di vita”. Quali stili di vita, se le industrie alimentari, hanno l’unico interesse economico di continuare a produrre alimenti zuccherini e animali profondamente dannosi per la salute. Bevande industriali comprese.

E’ di questo che si dovrebbe occupare, parlare, commentare, informare e diffondere ogni politica e giornalismo interessato realmente alla salute dei cittadini italiani e dei popoli in generale. Macché! Troppo poco o nulla di ciò accade. 

Si dice: “L’uomo è ciò che mangia”. Esatto! Infatti, la Salute si conserva e si può recuperare mangiando e bevendo naturale: unico rimedio per rafforzare il sistema immunitario e chiudere le porte ai virus! Le medicine e vaccini? Saranno pure utili ma come Extrema  ratio. Altro che mascherine?  Nella situazione attuale, vanno certamente indossate.

In compendio, per alimentarsi “antivirus” è obbligatorio eliminare le virulente, carni fresche o insaccate prodotte in allevamenti intensivi fucine di virus, causa delle peggiori malattie. Cercare pertanto alimenti sicuramente biologici. LINK sulla carne. https://www.imparziale.com/wp-admin/post.php?post=769&action=edit Da leggere assolutaente!

Diarrea epidemica suina.

Coronavirus nei suini

“Dieta anti virus” in sintesi. Il mattino bere un bicchiere d’acqua tiepida e limone. Tanta frutta, verdure, ortaggi (soprattutto crude ma da ingerre a inizio o lontano dai pasti: prima dei cibi cotti!). Sono utili a purificare l’apparato digestivo, aproteggere il sistema immuntario dall’attacco di VIRUS, a non avere problemi digestivi e di transito intestinale. Unitamente a frutta e verdure, vanno inserite nella dieta salutista e (anti virus) dosi della proteica frutta secca: noci, mandorle, eccetera. A seguire: legumi. Altresì efficaci sono digiuni brevi preferibilmente mattinieri (salto colazine). No o poca pasta e pane e similari industriali. No bevande alcoliche.  Assumere vitamina D da esposizione al Sole e da alimenti. Fare “movimento”. Fra gli alimenti particolarmente antivirus, sono: origano, prezzemolo, cipolla, aglio, sedano, limone, cavoli, ravanelli, rucola, peperoncino e via dicendo. Per purificare l’ambiente in modo antivirus olio essenziale di eucalipto

La carne bovina infetta che mangiamo

Si dice: “Gli uomini con gli uomini e gli animali con gli animali”. Si dice che il Coronavirus sarebbe nato in Cina trasmesso dai pipistrelli. Di contro, si celano le infezioni virali verificatesi in Italia e al mondo in allevamenti intensivi di galline maiali mucche eccetera, infetti perché stipati a migliaia in capannoni da imprenditori votati esclusivamente al profitto in spregio delle conseguenze virulente e della salute dei consumatori

Cina: ratti arrosto.

Al riguardo, sembra che la Cina abbia vietato con legge la vendita e macellazione di animali selvatici. Sembra che circa il 90% dei cinesi approvi.

Carne bovina infetta venduta come pregiata.la legge. Ottimo auspicio. Vedremo.

Peste suina

Intanto accade che tv e media ignorino totalmente le porte alimentari spalancate ai virus spendendo giornalmente fiumi di esasperanti chiacchiere. Ad esempio Agorà, in cui la conduttrice pone mille e stucchevoli domande (opinioni) accrescendo paure negli ascoltatori e mai pensando, neppure lontanamente, di ascoltare l’opinione di medici naturopati studiosi della salute. Similmente fanno le tv Mediaset e le altre Rai.

laveritasuivaccini.it

Vaccini si o no? Le industrie farmaceutiche, similmente a quelle alimentari, hanno l’interesse di produrre e diffondere con pubblicità incessante vaccini e medicine per ogni minimo problema di salute. E ora?  Un affare di miliardi targato Covid-19. Medicine che si limitano a spegnere (occultare) i sintomi dei malanni (ignorando l’indagine sulle cause profonde dei malanni) con farmaci di sintesi colmi di dannose controindicazioni e soprattutto scevre dallo studio della SALUTE. Similmente fa la Chirurgia che al cospetto di patologie impugna facilmente il bisturi.

Di contro le Case Farmaceutiche Fitoterapiche producono (vivaddio) meritevolmente rimedi naturali per innumerevoli problemi di salute estraendo principi attivi da piante, radici, erbe spontanee eccetera (persino antibiotici, antibatterici, antivirus) che possono migliorare la salute, senza alcuna tossicità e controindicazioni. Personalmente, quando occorre, li acquisto nella mia Farmacia abituale. In difesa del sistema immunitario assumo variamente Echinacea, Polline, Propoli, Acerola. Siccome non temo di fare pubblicità priva di tornaconto, non esito a comunicarvi il marchio dei miei fitofarmaci: Arkopharm.

Domanda: “Con quanto sopra detto si potrebbero evitare Virus, Pandemie, mascherine, distanziamento sociale?” Soprattutto queste domande dovrebbero porre i Media nei dibattiti fiume esasperanti, sostanzialmente oscurantisti privi di arguzie, lungimiranze, speranze generando preoccupazione e terrore negli ascoltatori.

Alimentarsi dunque con i cibi della terra è imprescindibile per stare in buona salute, o recuperarla. Di tutto ciò i media non ne parlano poiché significherebbe ledere gli interessi delle realtà alimentari e sanitarie causando la loro inevitabile riconversione, o meglio la scomparsa a beneficio di noi consumatori e del nostro sacrosanto diritto alla salute. Sarebbe una vera e propria rivoluzione di civiltà. Accadrà mai? Dipende da noi. Dalla nostra arguzia. Dalla nostra capacità illuminata-critica su quanto di strumentale provano a farci bere le mille e più voci mediatiche. Dalla voglia di lottare che abbiamo per vivere in salute e più a lungo.

Carne da mucche malate

E la politica sul virus? Solite chiacchiere tanto strumentali, quanto dell’opposizione attuale, che composta di rappresentanti della vecchia politica affarista (chiaramente dalla parte di imprese poduttrici di veleni alimentari) e responsabili di un Debito Pubblico enorme e di ripetute, criminose Tangentopoli, fra cui oggi Salvini, Meloni, il capo massone Berlusconi, La Russa, eccetera, si dimenano e urlano ipocriti dai loro storici pulpiti affaristi, contro il giudizioso Governo attuale, MoVimento5Stelle e dal PD, che ascoltando il Mondo scientifico, sta facendo tutto il possibile sulla pandemia. L’auspicio è che almeno questo Governo inizi a occuparsi di SALUTE nei termini sopra esposti per uno stile di vita veramente benefico e per tutti.

Tubercolisi bovina e brucellosi umana

Si dice che a pensar male a volte s’indovina. Considerando che l’industria FARMACEUTICA è la più grande a livello MONDIALE, la presente Pandemia, potrebbe essere l’occasione per produrre un VACCINO da propinare all’intera popolazione mondiale con enormi guadagni e allo scopo di convincere i contrari a farselo iniettare, per provare a mettere fine alla diatriba “pro e contro”, per vedere quanti avranno il “coraggio”, di continuare a essere contrari confortati come sono da studiosi che ritengono i vaccini inutili e pericolosi. Ma qui la scelta è tormentosamente amletica!

IGIENE futura? A fine pandemia, proseguire a evitare la stretta di mano? Sostituirla, ad esempio, con inchino? Lavare le mani quando si toccano maniglie, tasti e dopo aver maneggiato soldi. Non usare le mani per toccare naso, occhi, bocca senza prima di averle lavate. Attenzione a chi starnutisce o tossisce sguaiatamente e senza vergogna per se stesso e attenzione per gli altri. Cautele igieniche, che prima del Covid, chi le osservava era preso scioccamente in giro.

Salvatore Cuozzo Ciaravolo

 


 

Lascio un commento